CORATINA

La cultivar per l'olio extravergine pugliese

CORATINA

La cultivar per l'olio
extravergine pugliese​

La Coratina è la cultivar autoctona più diffusa in Puglia. Prende il nome dal comune di Corato in provincia di Bari che le ha dato i natali. È anche conosciuta come Racioppo di Corato, per la forma a racemo (in botanica, grappolo) assunta dall’infiorescenza.

La cultivar Coratina è tra le più antiche e longeve varietà pugliesi e viene coltivata anche in altre regioni d’Italia, in virtù delle particolari qualità organolettiche e dell’adattabilità ai vari tipi di terreno, anche a quelli più calcarei.

È una pianta molto resistente, di medie dimensioni, che non teme il freddo. Al contrario, i suoi frutti sono più sensibili e delicati e quando arrivano a maturazione cambiano sfumatura di colore passando da una colorazione tendente al giallo a un nero-violaceo.

La raccolta avviene tra novembre e gennaio. Dalla lavorazione delle olive Coratina si ottiene il DOP Terra di Bari un olio extravergine di eccezionale qualità, molto aromatico e ricco di polifenoli. Usato a crudo in modo da poterne assaporare pienamente le intense note fruttate e il sentore di erba fresca, è un condimento perfetto per pastasciutte di grano duro, minestroni e arrosti.

Olio extravergine ottenuto
in prevalenza da cultivar Coratina

Dalla lavorazione delle olive della cultivar Coratina si ottiene
un pregiato olio extravergine di oliva DOP
olio-extravergine-dop-terra-di-bari
Un olio fruttato intenso dalla sensazione media di amaro e piccante nato dai
preziosi uliveti della Puglia, il territorio a maggior vocazione olivicola d’Italia.

Primoli innova il mercato con una gamma di oli extravergini di oliva prodotti e imbottigliati nelle più prestigiose zone di origine italiane.